Il doppio minimo di fine giugno del bitcoin a $ 5750, alla luce degli ultimi eventi assume sempre di più i connotati di una sorta di bear trap.

fasi di mercato

Il sell-off che ha causato il doppio test dei $ 5750 ha indotto molti traders ad aprire posizioni short sul bitcoin, ritenendo ormai compromessa la tenuta del supporto in area $ 6000, che invece ha assorbito il violento urto ed è stato in grado di respingere la pressione dei venditori.

 

L’improvviso rialzo di martedì 17 luglio, in parte è stato alimentato proprio dalle “ricoperture” di questi investitori sulla rottura dei $ 6750 che, come indicato in questa analisi di inizio luglio, rappresentava uno dei livelli chiave da superare.

Attualmente il bitcoin ha 3 ostacoli sulla sua strada: le resistenze dinamiche rappresentate dalle medie mobili a 100 e 200 periodi, che insistono rispettivamente in area $ 7600 e $ 7850 (linea verde e gialla nel grafico in foto) e la resistenza statica a $ 7750.

La leggera correzione a cui abbiamo assistito nel fine settimana, è stata causata da una fisiologica presa di profitto da parte di quei traders che sono dentro dai minimi di fine giugno e, a fronte di un guadagno vicino al 30% in sole tre settimane, hanno ritenuto opportuno chiudere le proprie posizioni.

Storno che comunque non ha compromesso la fase al rialzo, anche se solo il definitivo superamento delle resistenze sopracitate, darà luogo al breakout, con i successivi target in area 8800 e 10000 $.

Le dinamiche delle ultime settimane hanno evidenziato come, nel momento di maggior difficoltà, il bitcoin abbia sorpreso nuovamente tutti regalando un rally incredibile, ripagando la fiducia di tutti quei compratori che hanno consentito la difesa del livello $ 5750 a fine giugno.

Capitalizzazione del mercato e dominance del bitcoin

E’ interessante notare come contrariamente all’andamento degli ultimi mesi, dove la dominance del bitcoin è cresciuta in maniera inversamente proporzionale all’aumento della capitalizzazione del mercato, negli ultimi giorni la relazione sia tornata diretta.

dominance bitcoin

Infatti a fronte dell’ingresso di circa 20 miliardi di dollari nel mercato delle criptovalute durante l’ultima settimana, la dominance del bitcoin è passata dal 41 a quasi il 46%, che rappresenta il punto più alto da dicembre 2017.

Dall’analisi della capitalizzazione del bitcoin, si evince chiaramente come la maggior parte della nuova liquidità sia confluita quasi interamente sulla moneta principale.

capitalizzazione bitcoin

Questo significa che il Bitcoin è tornata la star indiscussa del mercato! 

Bitcoin vs Altcoins

Questo scenario era ampiamente prevedibile dall’analisi fondamentale del mese di luglio:

L’Unione Europea che di fatto legittima le criptovalute, la Sec che riconosce esplicitamente la natura decentralizzata del bitcoin e delle criptovalute primarie, la borsa di Chicago (CBOE) che spinge per lanciare il primo Bitcoin ETF, il fondo Blackrock (il più grande asset manager del mondo) che annuncia la creazione di un gruppo di studio sulla blockchain e le valute digitali, sono tutti segnali evidenti di un imminente boom del mercato.

E la moneta che sta attirando maggiormente l’interesse degli investitori, è proprio il bitcoin che, oltre agli eventi sopracitati, è interessato da importanti upgrade del proprio protocollo che lo renderanno estremamente competitivo nei confronti delle altre criptovalute, come ho già scritto in questo approfondimento.

Le altre monete del mercato, dopo aver beneficiato almeno inizialmente dell’improvvisa salita del bitcoin, hanno lasciato sul terreno parte dei progressi ottenuti e, in alcuni casi, hanno azzerato l’intero rialzo.

Questo proprio a causa della concentrazione dei capitali sul principale asset del mercato delle valute digitali, il bitcoin.

In questo contesto è chiaro come il bitcoin sia riuscito a riprendersi prepotentemente la scena, dopo i mesi difficili in cui la sua superiorità tecnica è stata più volte messa in discussione da altri progetti.

Vedremo se nelle prossime settimane questa tendenza sarà confermata o assisteremo a un ritorno aggressivo delle altcoins, magari grazie alla rinnovata fiducia degli investitori nei confronti del mercato delle valute digitali.

 

 

 

Commenti

commenti

Facebook
Visit Us On Twitter